ARIS

Risalita in Città Alta, Bergamo

Bergamo, Italia · 2011 · Pianificazione Urbana

Risalita in Città Alta, Bergamo

Il progetto vede la creazione di un nuovo sistema infrastrutturale che meglio connetta la Città Alta con il resto di Bergamo, per una valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico dell’area.

Progettare nelle vicinanze delle mura di Città Alta significa relazionarsi con una delle più importanti testimonianze dell’architettura militare europea del 1500. Per questo abbiamo scelto di operare con il minimo impatto ambientale, garantendo la salvaguardia di tutti i coni panoramici di valore paesaggistico in un continuo dialogo con l’ esistente e con il paesaggio circostante.

La nostra scelta progettuale è appunto stata quella di individuare una fascia immaginaria, la cui dimensione è data dalla larghezza del nuovo parcheggio interrato, che connette via Baioni e arriva fino alla base delle Mura. Questa fascia di terreno è anche il culmine di un cono visuale a lei parallelo che si apre sul sistema territoriale di Parco dei Colli e che consente dunque un punto di vista privilegiato per godere di un paesaggio unico. E’ previsto un parcheggio interrato con una copertura verde praticabile che si apre sui due lati opposti consentendo al tempo stesso una modellazione del terreno e l’ ingresso della luce nell’area di parcheggio.

A quota zero un percorso principale corre tra le due inclinazioni del terreno, entra nel bosco e funge da spina dorsale per altri percorsi a lui perpendicolari che assicurano la permeabilità del territorio. Il nostro percorso principale accoglie la pista ciclabile creando una piccola piazza accanto al fiume, e si insinua poi all’interno del terreno dove comincia la risalita tramite due scale mobili affiancate da una scala. Al termine di queste si apre una vista meravigliosa vista su tutto il sistema territoriale. Il percorso sotterraneo si conclude con la visione, da parte di chi lo percorre, di un cono di luce proveniente dall’ alto. Il percorso ipogeo improvvisamente si dilata alla base delle Mura diventando uno spazio circolare in cui è possibile prendere gli ascensori e risalire fino alla base della Basilica di S. Agostino. L’uscita degli ascensori si trova a quota -3m. La scelta è mirata ad avere un minimo impatto ambientale e visivo per non contrastare con le Mura cinquecentesche, per questo non abbiamo realizzato nessuna architettura di altezza superiore alla quota del terreno.

Vuoi scoprire di più?

Seleziona il prossimo progetto dal set di immagini.