ARIS

Ampliamento di una Centrale di Teleriscaldamento

Pellizzano TN_italia · · Architettura

Ampliamento di una Centrale di Teleriscaldamento

L’ ampliamento di questo edificio situato a ridosso di un rilievo montuoso, consisteva nella creazione di un volume contenente i nuovi impianti caldaie affiancato a quello esistente e sopra a questo basamento un altro volume adibito sia a deposito di cippato sia ad uffici gestionali: abbiamo optato dunque per un rivestimento unico dei due blocchi-caldaie inferiori contigui in pietra, materiale locale naturale che riprende le tradizione costruttiva trentina del maso in cui su un basamento solido in pietra si eleva la costruzione in legno. Questo riflette inoltre il carattere del luogo e del contesto in cui e’ evidente nel paesaggio l’ orizzontalita’ di muretti di contenimento del terreno contrapposti alla verticalita’ dei tronchi degli alberi nel bosco circostante. Per questo motivo abbiamo deciso di trattare il blocco superiore dell’ edificio (deposito e uffici) come un’ unica superficie rivestita di lamelle verticali di legno di larice di diverse dimensioni separando i due volumi da un piccolo cortile per gli uffici avente una vista panoramica sul versante opposto in cui abbiamo inserito un albero, elemento simbolico di tutto il processo di trasformazione dello scarto del legno in energia. Entrambi i volumi sono uniti da un’ unica tettoia che sembra ad un certo punto staccarsi dalla linaerita’ del rivestimento in legno per elevarsi ed imprimere all’ edificio una forte identita’: escamotage impiegato non solo per un piu’ armonico inserimento nel paesaggio montano, ma anche dal punto di vista funzionale per consentire una pendenza adeguata ad un automezzo per lo scarico del cippato.

Vuoi scoprire di più?

Seleziona il prossimo progetto dal set di immagini.